Goccia con storie
Podcast Consigliati,  Storia

Charlie Chaplin: vita e morte del Vagabondo

Secondo episodio su Charlie Chaplin da parte di Anna Lisa Manotti, l’autrice del Podcast italiano Gocce di Storia.

Chaplin fu un uomo e un artista complicato, intellettuale e profondamente contraddittorio. In questa puntata trovi un ritratto alquanto fedele, per quanto sia stato possibile.

Se ti sei perso il primo lo linko di seguito, cosi puoi partire all’ascolto in ordine:

Gocce di Storia è un Podcast che amo, il successore di Historycast. E’ fatto bene, con buoni approfondimenti e completezza. Unico neo è per la voce di Anna Lisa che, vista la durata di ogni episodio (circa 50/60′), risulta a volte abbastanza monocorde.

Ma il contenuto è il Re, quindi non indugiare e vai all’assalto delle puntate di Gocce di Storia.

Buon Ascolto!

Dall’indipendenza artistica  fino all’esilio europeo e alla morte.
Nell’episodio precedente abbiamo visto il periodo che andava dalla difficile infanzia di Chaplin fino al suo arrivo alla Keystone.
In questa puntata ci occupiamo di un largo lasso di tempo che va dall’indipendenza artistica di Chaplin fino alla sua maturità e morte e, del personaggio del Vagabondo.
Suo marchio di fabbrica, il Vagabondo lo accompagnò per più di vent’anni allegoria dell’uomo vessato, pressato e spesso perdente in una società altamente capitalista, ma che si rialza sempre o quasi.
I suoi lungometraggi, di cui consigliamo la visione, sono la sintesi perfetta del pensiero chapliniano e non è raro sorridere, piuttosto che ridere.
Ci siamo occupati della sua intricata vita personale, ma ci siamo volutamente astenuti dal trattare le teorie “da gossip” che negli anni sono uscite per spiegare la sua preferenza per le donne più giovani di lui. A questo proposito vi rimandiamo, soltanto, alla scelta registica fatta da Richard Attenborough nel suo “Charlot” dove la stessa attrice impersona due suoi grandi amori. Personalmente concordo.
Allo stesso modo non abbiamo voluto indagare sul pensiero politico di Chaplin, lui stesso non si è mai esposto molto e di certo avrebbe poco senso speculare a più di quarant’anni dalla sua morte.
Chaplin fu un uomo e un artista complicato, intellettuale, a volte profondamente contraddittorio ed estremamente riservato. Speriamo di averne dato un ritratto il più possibile fedele.
A margine aggiungiamo che fu molto legato ad alcuni suoi colleghi, specie a Douglas Fairbanks, uomo davvero molto diverso da lui, lo sottolineiamo per sfatare qualunque ombra di misantropia (altra voce che è sempre circolata su di lui). Nella biografia di Robinson si trovano le testimonianze di molti colleghi sul suo carattere. Si trova in ogni biblioteca ben fornita. Leggetele, ne vale la pena.

The podcast and artwork embedded on this page are from Anna Lisa Manotti, which is the property of its owner and not affiliated with or endorsed by Listen Notes, Inc.

Podcast: Gocce di Storia
Episode: Charlie Chaplin: vita e morte del Vagabondo
Episode pub date: 2019-09-30

Ti è stato utile questo Post?

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Conteggio voti:

Ascoltatore "seriale",  passo notti insonni per aiutarti a scoprire i migliori Podcast italiani.

Rispondi