Podcast Ascolti,  Società&Cultura

Guglielmo Marconi, l’uomo del wireless

Trascorre l’infanzia a Pontecchio (BO), dove sviluppa le prime curiosità scientifiche e matura la sua grande scoperta, l’invenzione della radio.

Marconi dedicherà tutta la sua vita allo sviluppo e perfezionamento delle radiocomunicazioni. Studia privatamente; dalla lettura delle scoperte del fisico tedesco Heinrich Rudolf Hertz, egli prenderà ispirazione per i lavori sulle onde elettromagnetiche che occuperanno tutta la sua vita.

Pochi anni dopo, i 706 superstiti del noto disastro del Titanic devono la salvezza alla radio. L’Inghilterra insignisce Marconi del titolo di Sir, mentre l’Italia lo fa Senatore (1914) e Marchese (1929).

Guglielmo Marconi muore a Roma all’età di 63 anni, il 20 luglio 1937, dopo essere stato nominato dottore honoris causa dalle università di Bologna, di Oxford, di Cambridge.

Tutta la sua vita, le implicazioni con il fascismo, le invenzioni e le applicazioni pratiche, usate ancora oggi, raccontate in Podcast da Massimo Temporelli di Fottuti Geni.


Guglielmo Marconi

“Il fottuto genio di cui parleremo in questa puntata è stato il primo premio Nobel per la fisica della storia italiana. Senza le sue intuizioni, scoperte e invenzioni il nostro mondo non sarebbe quello che conosciamo.
Questa è la storia dell’uomo che ha immaginato, progettato e poi diffuso la tecnologia wireless: Guglielmo Marconi.
Marconi non è stato solo un tecnico o uno scienziato, ma soprattutto un imprenditore, un uomo in grado di produrre ricchezza e soddisfare mercati con prodotti che hanno cambiato il mondo e le nostre abitudini sociali.
Il wireless, infatti, ha ridisegnato le strutture alla base della nostra cultura a tal punto che la nostra è ormai definita come Società dell’Informazione. I collegamenti wireless svolgono tuttora un ruolo determinante nello sviluppo delle tecnologie più avanzate, non solo nella comunicazione tra gli uomini ma anche nella nuova frontiera delle comunicazioni tra macchina e macchina nell’epoca dell’Industry 4.0.”

Buon ascolto.

Become a Patron!

Fabio Crestale

Ascoltatore "seriale",  passo notti insonni per aiutarti a scoprire i migliori Podcast italiani.

Rispondi

0