Podcast Consigliati,  Tecnologia

Il Podcast di chi Ascolta Podcast

L’esperimento di un ascoltatore di podcast per altri
appassionati ascoltatori.

Un Podcast italiano per gli ascoltatori di Podcast italiani. Questo è il focus di Ascoltare Podcast condotto da Stefano 2.0

Nella sua descrizione dello Show, Stefano scrive:

Si può fare un podcast pur essendo solamente un appassionato ascoltatore che vuol dire la sua su questo fantastico mondo fatto di esperienze personali, business e storie di vita?

Sembra proprio di si.

L’autore

Stefano è un pasdaran dei Podcast italiani. La sua energia e la sua passione sono facilmente individuabili ascoltando i suoi audio già dalle prime battute. Che è Veneto credo non occorra sottolinearlo ed è, come direbbe Camilleri, un cinquantino.

Di mestiere fa il grafico in un’azienda di prodotti sportivi.

Anche Stefano 2.0, come diversi altri Podcaster ultimamente, ha deciso di darsi al podcasting come terapia di crescita personale. Moda o reale necessità? A Stefano credo.

Molto candidamente confessa che non sa minimamente fare podcast.  E’ stato solo un ascoltatore per tantissimi anni, senza sogni nel cassetto di diventare un DJ, di parlare alla radio, ne fare podcast.


Ascoltatore di Podcast dal lontano 2006, con le difficoltà dell’internet con il modem analogico di quei tempi, Stefano usa i podcast come una specie di sottofondo alla vita di tutti i giorni, per imparare tante cose, per ascoltare opinioni e anche per divertimento.

Andrea Ciraolo, ancora lui, è una delle persone a cui deve l’inizio di questo progetto oltre all’editore Simone Capomolla, in arte KapoGeek di Esperienze Digitali, che cura la regia del Podcast.

Da ascoltatore di trasmissione anche in inglese,  gli è sembrato appropriato il nome Ascoltare Podcast, così che possa comprendere  più aspetti di quel mondo, ad esempio le varie applicazioni che si possono utilizzare per usufruire dei podcast (questo passaggio mi è un pochino oscuro).

Di cosa parla il Podcast

E’ un po’ difficile da descrivere il contenuto di Ascoltare Podcast. Vuoi perché è un contenitore generalista, vuoi perché Simone vuole esprimere troppo e tutto insieme.

In linea generale nello Show trovi storie, recensioni e opinioni sui Podcast. E questo non è bello nei miei confronti 🙂

Nella puntata zero Stefano mutua lo schema Reale di Giulio Gaudiano (Strategia Digitale), per definire il suo Podcast. Ecco i classici 5 punti elencati di seguito:

  1. Chi sei
  2. Cosa fai
  3. Perché lo fai
  4. Per chi lo fai
  5. Come lo fai
Ti rinvio all’episodio per l’approfondimento dei punti dello schema.

Per capire meglio, faccio un elenco di quanto pubblicato nelle 3 puntate ad oggi presenti:

  • Nel primo episodio l’autore parla delle sue fatiche di podcaster, cosa che da ascoltatore immaginava in modo molto diverso. Poi presenta quello che è stato per lui  in assoluto il primo podcast che ascoltato in italiano: Tecnica Arcana.
  • Nel secondo episodio trovi una disquisizione sulla voce e di quanto si possa effettivamente migliorarla, nonchè del notissimo podcast di Giulio Gaudiano, Strategia Digitale, ripercorrendo brevemente la sua storia.
  • Nel terzo episodio tocca all’esposizione mediatica e del podcast di Valentino Spataro, Caffè 2.0.
  • Nella quarta e ultima puntata affronta un classico: il tempo che non basta mai, pur che ne abbiamo una quantità uguale a testa. E chi ci permette di gestirlo? Ed è vero che è proprio relativo? A questo tema si collega il podcast consigliato di questa puntata: Historycast di Enrica Salvatori.

Come puoi vedere ha iniziato con dei mostri sacri del podcasting italiano, e chi ben comincia …..

Per quanto riguarda la parte tecnica, nulla da eccepire, anche perché l’autore non fa nulla. Affida  al suo editore la registrazione del materiale audio che crea,  lasciando a Simone Capomolla la regia, l’editing e la creazione tecnica in toto del programma.

Come si suol dire, si è levato una bella rogna.

Infatti, sempre nella puntata zero, ringrazia Simone per la possibilità di creare un podcast senza la preoccupazione della parte tecnica e della post-produzione.

Punto Importante

Credo sia un esempio che merita attenzione. Molti possibili Podcaster sono frenati da quello che, a loro modo di vedere, sono le difficoltà tecniche.

Quello di Stefano 2.0 e Simone Capomolla può essere un nuovo paradigma del fare Podcast oggi. Pensare ai contenuti e basta. Forse certe produzioni ne guadagnerebbero a livello audio.

Per le future puntate, Stefano sta pensando di creare rubriche, che in linea di massima dovrebbero essere:

  • la sua esperienza di ascoltatore
  • la recensione presentazione e valutazione di un podcast

Il suo obiettivo sarebbe quello di riuscire a fare una puntata alla settimana. Ma se la puntualità di pubblicazione sarò disattesa, uscirà con gli episodi un po’ alla volta, quindi niente diretta (meglio così), niente attualità ne puntate quotidiane.

Concludo facendo mio il ringraziamento usato da Stefano 2.0 alla fine della puntata di presentazione, che sorprendentemente non mi era mai venuto in mente:

Grazie a tutti quelli che hanno creato podcast in tutti questi anni e che con il loro lavoro mi hanno informato, divertito e tenuto compagnia in tantissime occasioni.

Buon Ascolto!

[podlove-subscribe-button button=”Ascoltare Podcast”]

Ti è stato utile questo Post?

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Conteggio voti:

Fabio Crestale

Ascoltatore "seriale",  passo notti insonni per aiutarti a scoprire i migliori Podcast italiani.

Lascia una recensione

Rispondi

  Subscribe  
Notificami