» » ISPI Express il nuovo Podcast di Piano P

ISPI Express il nuovo Podcast di Piano P

pubblicato in: Notizie, Podcast Consigliati 0

Il podcast dell’Istituto per gli Studi di Politica Internazionale: le tendenze, i cambiamenti e le grandi sfide che stanno trasformando l’Europa e il mondo.

ISPI Express il nuovo podcast dell’Istituto per gli studi di politica internazionale. Otto puntate sulle tendenze i cambiamenti e le grandi sfide che stanno trasformando L’Europa è il mondo.

Con l’imminenza delle prossime elezioni Europee, la Brexit e compagnia, noto un aumento di produzioni Podcast a tema Europa. Male non fa, credo.

Otto appuntamenti quindi, in otto tappe, per raccontare le aree e i temi più caldi della politica internazionale: dalla Cina al Medio oriente; dalla Russia all’Africa e alle relazioni transatlantiche; dalle migrazioni alle sfide cibernetiche e al futuro della minaccia terroristica.

Il Podcast

Nella prima puntata di questo nuovo Podcast italiano, ISPI Express affronta i cinque trend che stanno trasformando la politica internazionale raccontati da Paolo Magri, direttore dell’Istituto per gli Studi di Politica Internazionale.

Ottimo l’inizio dell’episodio:

<Europa 2030 a un vecchio viaggiatore che percorre in treno la distanza che separa Roma da Parigi il paesaggio delle campagne farebbe pensare che non molto è cambiato dai bei vecchi temp. Invece la realtà è un’altra, fuori da quel treno. L’Unione Europea è quasi un ricordo.

I partiti nazionalisti hanno guadagnato consensi e l’unione si è sgretolata sotto il loro fuoco incrociato, gli interessi nazionali sempre più lontani, al suo posto gli ultimi brandelli rimasti prendo il nome di Unione Europea occidentale.

In Europa centro-orientale si sono formati una serie di stati cuscinetto che non si fanno scrupoli a negoziare sia con Unione Occidentale sia con Mosca, nel costante timore di essere invasi.>

Paolo Magri direttore del Ispi, che da voce a questa puntata, gioca a immaginare il futuro dell’Europa.

Sentendo questo incipit, mi sono venuti in mente gli americani nel 1938. Forse le sensazioni provate ascoltando la trasmissione di Orson Wells e il suo adattamento de La Guerra dei Mondi, sono le stesse che ho provato io.

Crescita demografica, nuove potenze economiche, deglobalizzazione, guerre commerciali, modelli politici alternativi che lanciano la loro sfida all’ordine mondiale liberale: come sta cambiando il mondo? E con quali conseguenze per l’Europa?

Questi sono i temi della prima puntata.

L’Autore

Il podcast è realizzato nell’ambito del Progetto “The Youth & and Parliament. Be True on the EU” co-finanziato dal Parlamento Europeo.

Lo produce Piano P, che è la piattaforma italiana per i Podcast giornalistici, uno dei primi network di contenuti audio, fondato dal giornalista Carlo Annese. Tanto per capirci è il produttore di Da Costa a Costa, Risciò ecc.

Una garanzia per la serietà dell’informazione e la capacità produttiva.

Buon Ascolto!

Ti è stato utile questo Post?

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Conteggio voti:

Fabio Crestale
Segui Fabio Crestale:
Ascoltatore "seriale",  passo notti insonni per aiutarti a scoprire i migliori Podcast italiani.

Lascia una recensione

Rispondi

  Subscribe  
Notificami