Blog

Meno carta più cuffiette

Addio carta, benvenuti auricolari: il successo dei podcast

Siete in metro e vi guardate intorno: il vostro vicino ha le cuffie e, accanto a lui, una ragazza ha il telefono tra le mani e gli auricolari nelle orecchie. Non stanno ascoltando musica trap, “leggono” i classici della letteratura, storie di fantascienza, si informano sulla politica internazionale e scoprono cose bizzarre sui campi magnetici e i fenomeni sismici.

Pensate stiano chiacchierando con gli amici o ascoltando la canzone dell’estate per rendere meno estenuante il ritorno a scuola o, ancor peggio, in ufficio. E invece no. Quelle cuffiette nelle orecchie di molti passanti spesso sostituiscono un libro.

Podcast e audiolibri

In apertura della London Book Fair del 2018 si è parlato di podcast definendoli i “golden child” dell’editoria. L’ascolto sostituirà la lettura e decreterà la tanto temuta morte del libro?

I podcast nati come tali, invece, sono approfondimenti storici, politici, culturali e scientifici; in cui l’improvvisazione è concessa ma è ridotta al minimo.

Anche l’audiolibro non ammette, ovviamente, alcun tipo di conversazione spontanea, ma allo stesso modo, risponde alla richiesta sempre più pressante di contenuti audio.

Di tanto in tanto sentiamo levarsi dal mondo editoriale voci che ripetono come in un mantra che nel nostro Paese si legge sempre meno. Un’affermazione discutibile ma di certo le fake news sono all’ordine del giorno e dove dilaga la disinformazione qualche buon podcast potrebbe salvarvi la vita (o quasi).

Ennesimo articolo che parla della crescita digitale degli audio.

Sempre il metro di paragone sono gli USA, e come sempre non significa che anche da noi i numeri citati e la crescita sia quella americana.

Speriamo solo di essere in ritardo sul trend, ma se e quando ancora non lo sappiamo.

Non ci resta che sperare e continuare a promuovere gli audio in tutte le loro forme.

Source: Addio carta, benvenuti auricolari: il successo dei podcast | Nanopress

Fabio Crestale

Ascoltatore "seriale",  passo notti insonni per aiutarti a scoprire i migliori Podcast italiani.

Rispondi

0