Blog

Podcast Apple grafico, si dovrebbe sostituire?

Un video di settembre 2018 evidenzia la portata del problema, e tanti altri. Apple non ha detto nulla, e mentre alcuni podcaster che hanno manipolato i grafici sono stati rimossi, molti altri rimangono.

Kevin Goldberg mette in evidenza i trucchi professionali su Fiverr e altre piattaforme e rileva che le Apple Podcast Charts ora sono un mix di spettacoli autentici e di gamed. 

Podcasters, per favore smetti di usare questi grafici come validazione. 
Gli inserzionisti, non basano i tassi sulle classifiche dei grafici. 
Ascoltatori, ci sono un sacco di ottimi podcast là fuori, non fare affidamento su questi grafici.

Un altro podcaster di alto profilo e di grande esperienza si esprime così:

Sono battuto da spettacoli che non esistevano una settimana fa, o gestiti da internet marketer. 
Super strano. 
Sto letteralmente spegnendo le mie campagne pubblicitarie ora perché 1) sono state martellate da questi cattivi attori (o nuovo algoritmo) e 2) Non voglio essere associato a questi ragazzi.

Ora pare sia stato utilizzato un nuovo algoritmo nei Grafici Podcast Apple.

La verità è che i Podcast Apple stanno diventando più irrilevanti di giorno in giorno. L’imbroglio sfrenato nel grafico sta solo rendendo più veloce questo processo.

Per onestà intellettuale, bisogna sottolineare che il grafico Podcast Apple non è mai stato concepito per essere un grafico di popolarità. È un meccanismo di scoperta: a favore di nuovi abbonamenti e nuovi lanci.

Podtrac, ad esempio,  misura principalmente i download effettivi e dichiara di misurare il 73% di tutti i podcast con oltre 10.000 download per episodio. Il loro grafico americano è molto diverso da quello dei Podcast Apple . Podtrac non è privo di difetti, ma è, almeno, una visione relativamente completa del settore dei podcast negli Stati Uniti, ad eccezione dell’attività su Spotify, che attualmente memorizza nella cache la maggior parte dei podcast sul proprio servizio. 

Qualunque siano i piani del settore dei podcast in futuro,  un vero “grafico” è estremamente necessario. Un modo per confrontare il tuo show con quello di qualcun altro è un potente stimolo creativo.

[fonte originale]

L’articolo di cui ho riportato le parti più significative, è molto interessante e costruttivo anche per la sua visione del futuro dei Podcast. Per quanto si basi sempre sul mercato USA (il più grande), le contaminazioni a cascata arrivano anche da noi. 

Fabio Crestale

Ascoltatore "seriale",  passo notti insonni per aiutarti a scoprire i migliori Podcast italiani.

Rispondi

0