Racconti dalla Patagonia
» » Racconti dalla Patagonia in Podcast

Racconti dalla Patagonia in Podcast

Il primo podcast realizzato durante una spedizione alpinistica.

L’avventura, l’attesa, gli incontri e le salite: la vita in Patagonia direttamente dalla voce del suo protagonista principale e curato dall’alpinista  Matteo Della Bordella.

Prodotto da Karpos azienda di abbigliamento tecnico di Belluno ed edito da Storyteller-Labs di Damiano Levati e Matteo Vettorel. Agenzia fondata per la loro passione per la fotografia, le riprese e gli sport all’aria aperta, ma soprattutto per le storie sentimentali.

La coppia si è incontrata mentre Matteo lavorava come team manager per The North Face e ha subito deciso che era tempo di realizzare un sogno: fondare un’agenzia che permettesse loro di esplorare il mondo, esprimere la creatività e soprattutto godersi la vita a è il più completo.

Da allora, hanno viaggiato in tutti i continenti, dalle vette himalayane alle remote Alpi del sud della Nuova Zelanda, senza dimenticare, ovviamente, le loro amate Alpi. 
L’agenzia è diventata un’esperienza che coinvolge diversi professionisti e un laboratorio per giovani talenti che desiderano unirsi a loro nell’avventura.

Ad oggi lo Show consta di quattro episodi, che altro non sono che i racconti dell’impresa:

Racconti dalla Patagonia Ep. 1

In questa prima puntata di “Racconti dalla Patagonia”, Matteo racconta le prime settimane della nuova spedizione e rivela il suo grande obiettivo di quest’anno.

Purtroppo questi primi giorni sono stati caratterizzati anche da diverse difficoltà, ma la motivazione è tanta e le prossime settimane si preannunciano molto interessanti.

Spedizioni in Patagonia per i Ragni di Lecco

L’obiettivo della spedizione che vedrà come protagonisti Matteo Della Bordella, Matteo Bernasconi e l’aspirante guida alpina Matteo Pasquetto, non è ancora stato svelato. Si sa solo che si recheranno nella zona di El Chalten dove hanno identificato una via mai salita prima, “una linea fantastica” – come la definisce il Presidente dei Ragni Matteo Della Bordella al Giornale di Lecco, aggiungendo poi – “non vogliamo svelare i dettagli più che altro perché, in caso non ci riuscissimo, non vorremmo ritrovarci in dieci cordate a tentarla il prossimo anno”. [fonte]


Racconti dalla Patagonia Ep. 2

Grandi distese di terra battute dal vento, strade infinite che si srotolano verso sud e montagne tanto aspre quanto affascinanti: ci troviamo nel lembo più meridionale del continente americano ed è da qui che Matteo Della Bordella racconta il suo podcast “Racconti dalla Patagonia”.

Dovevano essere giorni di riposo questi, invece una possibile finestra di bel tempo ha lasciato una speranza per qualche tentativo.

Ad El Chalten, invece, c’è l’occasione di passare il tempo con gli altri alpinisti presenti e scambiare con loro due chiacchere. In questo episodio l’ospite di Matteo è Tommaso Lamantia.

Della Bordella e Pasquetto in stile alpino sul “diedro degli inglesi”

Matteo Della Bordella e Matteo Pasquetto sul diedro degli inglesi

“Che duro il diedro, torneremo di sicuro” sono queste le prime parole che ci scrive MatteoDellaBordella dopo essere rientrato a El Chalten. Il Ragno si trova in Patagonia insieme a Matteo Pasquetto per untentativo sulla parete Est del Cerro Torre. Quale linea i due abbiano però voluto tentare l’han saputo tenere ben nascosto, almeno fino ad oggi. In un aggiornamento di qualche settimana fa Della Bordella, dopo aver visto da vicino l’obiettivo, si era lasciato leggermente andare confessando che “già solo fare un tentativo sarebbe una cosa a dir poco entusiasmante” e, ci conferma Matteo, lo è stato per davvero: “siamo contenti, abbiamo fatto un bel tentativo e siamo tornati qua tutti interi, è stata una figata!”. [fonte]


Racconti dalla Patagonia Ep. 3

“Non c’è nessuna montagna al mondo come il Torre! Due giorni e due notti passati in parete: un’esperienza tosta, siamo arrivati abbastanza in alto, ma non abbastanza…”

Il racconto del tentativo sulla parete est del Cerro Torre direttamente dalla voce dei due protagonisti: Matteo Della Bordella e Matteo Pasquetto.
Una scalata veramente dura e impegnativa, purtroppo poi il tempo è peggiorato prima del previsto.

Una montagna come nessun’altra

Risultati immagini per Cerro Torre

Con un’altezza di 3.133 metri, il Cerro Torre della Patagonia è qualcosa di più di una delle più belle e difficili montagne del mondo. E’ una montagna leggendaria. Con le sue pareti, ripide come in nessun’altra vetta, si erge nel cielo tempestoso dell’estremo sud dell’Argentina. Potrebbe essere la torre di avvistamento di Mordor, la terra oscura del Signore degli Anelli. I misteriosi eventi verificatisi durante la prima ascensione alla vetta sono il più grande mistero, irrisolto, della storia del climbing alpino.



Racconti dalla Patagonia Ep. 4

Cambia l’obiettivo, ma non cambiano le difficoltà e soprattutto le emozioni per i due Matteo in Patagonia. Rimandata, ma solo per il momento, la salita alla parete est del Cerro Torre, le attenzioni si sono rivolte verso una nuova via sul Mocho in compagnia della canadese Brette Harrington.

Della Bordella e Pasquetto, tentativo sul Mocho con Brette Harrington

In 13 ore di scalata rubate al maltempo i due Mattei, in cordata con Brette Harrington, hanno salito sei difficili lunghezze sul Cerro Mocho. Le previsioni non lasciano speranza per il progetto di scalata in stile alpino della Est del Cerro Torre e, nelle prossime settimane, i due si dedicheranno alla realizzazione delle riprese del film su Casimiro Ferrari, che prevedono la ripetizione della via aperta dai Ragni nel 1974 sulla parete Ovest del Torre. [fonte]


Buon Ascolto!

Abbonati al Podcast per non perderti i prossimi episodi.

[podlove-subscribe-button button=”Racconti dalla Patagonia”]

Esegui

Ti è stato utile questo Post?

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Conteggio voti:

Fabio Crestale
Segui Fabio Crestale:
Ascoltatore "seriale",  passo notti insonni per aiutarti a scoprire i migliori Podcast italiani.

Lascia una recensione

Rispondi

  Subscribe  
Notificami