Alessandro Barbero: il podcast di Storia
Podcast Raccomandati

Come è nato un successo: il Podcast di Alessandro Barbero

Ci sono delle realtà che come spesso si dice, superano la fantasia.

Sono un appassionato di Storia (dilettante) e seguo tutti i Podcast storici italiani. Non potevo quindi non ascoltare il prof. Barbero che ho visto diverse volte in TV, Rai Storia e non solo, e che ho apprezzato per la sua simpatia e la notevole capacità comunicativa.

Naturalmente ho sentito tutti gli episodi del Podcast Alessandro Barbero al Festival della Mente, senza chiedermi nulla dell’autore, convinto che fosse qualcuno della direzione del Festival stesso.

Quale sorpresa quindi quando, alla ricerca di un nuovo episodio del professore, mi sono imbattuto in questo:

Schiaccio play, pregustandomi (leggendo il titolo) un annuncio su nuove puntate e invece sento la voce di un ragazzo che del Podcast ne racconta la genesi. Si tratta di Fabrizio Mele che può essere tranquillamente unolaqualunque, ma non per me.

Mi è talmente piaciuta la sua storia che ho deciso di trascrivere il suo intervento, un esempio di cura di contenuti audio che, a mio avviso, non ha nulla da invidiare ad un contenuto originale o Podcast d’autore.

Aggiornamento!

Se vuoi saperne di più segui l’intervista:

C’è anche un suo post su Medium che trovi cliccando → qui.

Ti invito ad ascoltare l’episodio linkato sopra e a leggerne la trascrizione seguente:

Inizio trascrizione

Mi chiamo Fabrizio sono uno studente e sono Il curatore di questo podcast. Alessandro Barbero al festival della mente è nato nel ottobre del 2018. Da allora ha raccolto un discreto seguito, voi che ogni settimana scaricate ascoltate le conferenze del professor Barbero siete migliaia e quindi ho deciso di rivelarmi per così dire e di raccontarvi la storia di questo podcast.

Prima devo fare alcune premesse. Questo podcast è curato da me, nel senso che sono io che cerco le registrazioni delle conferenze online, le scarico pulisco l’audio e le pubblico come episodi ogni domenica alle 14:00.

Ho la cura di lasciare sempre nella descrizione dell’ episodio la fonte da cui ho tratto la registrazione, per non dare mai l’impressione che sia io l’autore della registrazione stessa. Non collaboro direttamente con il professor Barbero che è al corrente dell’esistenza lo progetto e ha dato il suo imprimatur tra virgolette, ma non è coinvolto in prima persona.

Infine il punto più importante: questa è una raccolta non ufficiale a scopo divulgativo delle lezioni del professor Alessandro Barbero, raccolta e alimentata dagli audio ufficiali scaricati dal sito del Festival della mente e dalle conferenze trovate su YouTube.

Questo podcast è pubblicato senza alcun scopo di lucro e con il solo fine di diffondere contenuti culturali già gratuiti. Per qualsiasi suggerimento richiesta o informazione ti invito a scrivermi all’indirizzo email che trovate nella descrizione del podcast.

Fatte queste premesse torniamo a noi. Ho scoperto le conferenze del professor Barbero come molti di voi per caso, scaricandolo da internet e ascoltando le semplicemente dal sito su cui facevo incetta di MP3. Era quello ufficiale del Festival della mente di Sarzana che raccoglie appunto tutte le conferenze del professore dal 2007 oggi.

Entra in gioco qui la magia delle lezioni di Alessandro Barbero, la sensazione di vivere la storia in prima persona, di essere catapultato indietro nel tempo, con quella miriade di dettagli e di appunti sulla vita di tutti i giorni, di tratti caratteriali mai sentiti prima.

Le lezione del Festival della mente le ho ascoltate tutte nell’arco di poche settimane, mentre facevo il mio tragitto giornaliero casa università o casa lavoro. Finito il primo giro di ascolti mi sono fermato e prima di ricominciare tutto da capo ho cercato di pensare ad un modo, a una maniera di rendere un po’ più facile l’ascolto. Ogni mattina infatti, dovevo andare sul sito, scaricare gli MP3, aprirli con il lettore musicale del telefono che è adatto per ascoltare la musica ma è scomodissimo per ascoltare una lezione di un’ora.

Allora mi è scattata la scintilla in testa. Il sito lì chiama podcast ma podcast non sono. Quindi ho pensato, rendiamo davvero queste conferenze un podcast. Così è nata questa produzione, per qualità personale, senza mai pensare che potesse avere un successo fino ad arrivare addirittura nella Top 10 dei podcast italiani su Spotify.

Questa improvvisa popolarità del podcast mi ha mi ha un po’ disorientato. Ricevo ogni settimana via email complimenti e suggerimenti che dimostrano quanto questo progetto sia apprezzato. Ma la cosa che mi fa più sorridere mi convince che questo podcast sia una cosa buona sono le recensioni che arrivano su iTunes. Eccone alcune tra le più belle che mi sono arrivate:

Come è nato un successo: il Podcast di Alessandro Barbero 1

La mia serie preferita è Come scoppiano le Guerre, le tre puntate su prima guerra mondiale, la seconda guerra mondiale e guerra delle Falkland.

La prossima conferenza sarà pubblicata domenica 21 luglio con alcune novità in via sperimentale. Registrerò una breve introduzione all’episodio settimanale con uno spazio alla posta del “podcast”.

Scrivetemi sempre all’indirizzo email indicato nella descrizione e sceglierò alcuni messaggi da leggere prima di ogni episodio. Vi invito anche a seguire su Facebook la pagina del podcast che si chiama Alessandro Barbero al Festival della mente lezioni e conferenze di storia, dove potete seguire tutte le novità e gli annunci.

Grazie a tutti voi e a domenica prossima.

Info, segnalazioni e suggerimenti a fabriziomele92@gmail.com

Fine Trascrizione

 

Ascoltatore "seriale",  passo notti insonni per aiutarti a scoprire i migliori Podcast italiani.

1
Lascia una recensione

avatar
0 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
Recent comment authors
  Subscribe  
Notificami