Podcaster Interviste

Verità Scomode

Tempo di Lettura: 4 minuti

“Cosa succede quando un essere abbastanza senziente decide di scrivere quello che pensa veramente di qualcosa sui social? Come può una scimmia altamente evoluta diventare scema grazie ad oggetti e situazioni da lei stessa create?

Ma soprattutto: quando una bugia è preferibile ad una verità scomoda?
Probabilmente a quelli che se ne stanno seduti comodi non importano le risposte. A noi si. Anche se in realtà contano più le domande. “

Verità Scomode
Verità Scomode

Intervista

1 Nome
Michele Lamacchia

2 Email Indirizzo
veritascomodepodcast7@gmail.com

3 Sito Web
https://linktr.ee/veritascomode.podcast

4 Feed RSS Podcast
http://www.spreaker.com/show/4095588/episodes/feed

5 Parlami del tuo Podcast
Il mio podcast si chiama Verità Scomode e nasce da un vizio, quello di essere schietto e di dire sempre la verità, anche questa fa male a se stessi o agli altri. Perciò gli argomenti sono trasversali e di attualità ma non per forza “seri”. In ogni puntata dico la mia verità su una situazione argomentandola ma senza saccenza, semplicemente evidenziandone gli aspetti puri e/o contraddittori. Tutti possono ascoltare Verità Scomode ma è rivolto soprattutto ai giovani e quasi trentenni come me che per fortuna si pongono ancora delle domande su quello che ci circonda. Domande a cui magari chi è troppo piccolo non è ancora arrivato e chi è troppo adulto si è rassegnato dal cercare risposte.

6 Perché e come hai iniziato il tuo Podcast?
Prima scrivevo questi pensieri su Fb in poche righe. Poi mi sono appassionato al mondo podcast. Ho iniziato ad ascoltarne qualcuno e son finito ad ascoltarne una marea e lo faccio tutt’oggi. Tuttavia non avevo ancora collegato le due cose. Poi Rossella e Francesco mi hanno iniziato a questo mondo nell’ambito del fare e così mi sono detto che forse potevo fare un mio podcast, dopotutto da musicista e speaker radiofonico non ero così estraneo alla comunicazione verbale. Tuttavia per molto tempo non avevo idea su cosa farlo. Poi l’illuminazione: Verità Scomode. Dal momento in cui l’ho pensata a quello in cui ho lanciato il primo episodio saranno passate al massimo due settimane. L’ho avviato il 7 ottobre con un pilota. Verità Scomode è diventato dunque un podcast, con qualche riga in più rispetto a prima.

7 Come hai trovato il tempo e i finanziamenti per fare il tuo Podcast?
Il tempo si trova. Per scrivere ci metto veramente poco essendo per ora argomenti già studiati e affrontati in altri ambiti a cui integro l’attualità. Per registrare ci metto relativamente poco. Il montaggio mi prende un po’ più di tempo essendo elaborato con effetti sonori, tagli vocali e musicali. Le puntata sono a cadenza di circa 8/9 giorni. Finanziamenti sono tutti miei ma per ora le spese sono bassissime. Avevo già tutta la strumentazione di microfoni, registratore digitale, scheda audio, pc, nonché software di editing. L’unica spesa per ora è l’hosting e il sito web su cui sto ancora lavorando e che spero di aprire presto.

8 Cosa guadagni dal Podcasting (finanziario + non finanziario)?
Non ho ancora fatto uso della sponsorizzazione. Non ho un ritorno economico su questo podcast e di sicuro non era quello l’obiettivo. Probabilmente potrei usare i programmi di monetizzazione di spreaker ma forse quando aprirò un altro podcast. Il ritorno è tutto umano qui: ricevo complimenti, critiche, commenti, feedback di tutti i tipi e questa cosa mi fa molto piacere, sopratutto quando arrivano da persone che non conosco. L’obiettivo è quello di far parlare, di far discutere su certi argomenti su cui molte volte non si dicono le cose in maniera onesta per paura di essere criticati o per essere politically correct,

9 Come svolgi il tuo processo di Podcasting?
Principalmente scrivo una sorta di canovaccio delle cose che devo dire. Di solito sono argomenti già trattati in passato su cui ho abbastanza dimestichezza a cui aggiungo la parte di attualità se è necessario. Registro con uno Zoom e trasferisco tutto su pc. Edito con Cubase e Audacity, monto con Cubase. Pubblico tramite Spreaker. La prima ospite l’ho avuta dal vivo quindi ho registrato con lei ma conto di usare presto il telefono o gli audio vocali (già usati in realtà per una puntata), in quanto alcuni di essi sono lontani. Tuttavia io non intervisto nessuno. l’ospite è parte integrante dello show.

10 Come pubblicizzi il tuo spettacolo?
Il mio podcast è disponibile sulle maggior piattaforme di ascolto: Spotify, ApplePodcast, Google Podcast,ovviamente Spreaker, Deezer, PodcastAddict, CastBox. Attraverso canali social quali Facebook e Instagram pubblico aggiornamenti e contenuti extra sul podcast. Dai social ricevo anche la maggior parte dei feedback ma ho anche un indirizzo mail e spero di aprire presto il sito web ufficiale.

11 Che consiglio vorresti condividere con gli aspiranti Podcaster?
Fare podcast è relativamente facile. Tutti possono farlo, anche con il microfono delle proprie cuffiette. Sicuramente proporre contenuti di qualità è più dispendioso, soprattutto in termini di tempo ed energie. Per questo è fondamentale avere la passione ma soprattutto la consapevolezza di quello che si fa, la voglia di curiosare e sperimentare, l’apertura a consigli e critiche costruttive. Due cose sono fondamentali: ascoltare tanti tanti podcast e fare tanta ricerca sul contenuto. Una ricerca speculativa ma anche sul campo. Questa ricerca va poi affinata e sintetizzata in modo efficace, soprattutto se si hanno delle tempistiche particolari (per esempio il mio podcast non supera i 10 minuti). Anche in un podcast in cui si sparano battute e cavolate l’impegno, dunque, è notevole.

12 Dove posso saperne di più su di te e sul tuo Podcast?

  • Link IG https://www.instagram.com/veritascomode.podcast/
  • Link FB https://www.facebook.com/veritascomodepodcast/
  • E-mail: veritascomodepodcast7@gmail.com

Hai amato questo Post?

Clicca sui Cuori per votare!

Voto medio / 5. Conteggio voti:

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo Post.

Ti è piaciuto questo Post ...

Seguimi sui Social media!

Ascoltatore "seriale",  passo notti insonni per aiutarti a scoprire i migliori Podcast italiani.

Rispondi

0